Wine photographers of the 2024

Il concorso Pink Lady® Food Photographer of the Year ha premiato le foto del vino più belle, anno 2024: vediamole.


Viviamo la nostra passione con i cinque sensi per avere stimoli sensoriali ma sopratutto emotivi, non è vero? Lo diciamo da sempre: le nostre vie edonistiche vanno oltre l’assaggio ed è quindi stupendo capire quanto e cosa ruota attorno all’universo alcolico e soprattutto se di forma artistica.


[si legge, più o meno, in: 5 minuti]

Riserviamo sempre uno spazio al Pink Lady® Food Photographer of the Year. Il concorso fotografico, ideato da Caroline Kenyon e dal suo team di The Food Awards Company, aperto a professionisti e non, senza limiti di età che premia il meglio della fotografia sul cibo di tutto il mondo.

Pensate che dalla prima edizione del 2011 sono state a oggi presentate più di 100.000 (fra immagini e pellicole) proposte da oltre 100 paesi del mondo.


In questa 13^ edizione sono state 28 le categorie, di cui anche 2 speciali per i fotografi sotto i 12 anni e fino ai 17, che sono andate a coprire una consistente gamma culturale della rappresentazione del cibo nella società: foto artistiche del cibo da copertina, immagini di famiglie che mangiano insieme per le feste, raffigurazioni delle realtà nella raccolta e nella produzione alimentare, cibo che cresce nel suo ambiente naturale e altro ancora.



Sono davvero foto splendide che arrivano da tutto il mondo ma, lo immaginate, a noi interessa particolarmente l’argomento alcolico e/o spirituale perciò ci limitiamo a mostrarvi le foto vincitrici selezionate dalla giuria per le 3 categorie Errazuriz Wine Photographer of the Year, sezioni Places, People e Produce.


Places

Nella categoria Errazuriz Wine Photographer of the YearPlaces il primo premio è andato al francese Thierry Gaudillère che ha fermato attimi straordinari nei vigneti di Borgogna.

La sua “Harvest in Volnay, Burgundy” è una foto immersa nel sole, giudicata talmente bella da vincere anche il premio generaleoverall delle 3 categorie Errazuriz Wine Photographer of the Year. La fotografia è stata scattata nel villaggio di Volnay (Côte de Beaune, Côte d’Or meridionale, Borgogna) usando in modo intelligente ed esemplare il gioco di ombre creato dalla luce naturale. Gaudillère è riuscito a catturare tutti i protagonisti della vendemmia: le persone, il cavallo, il trattore e i raccoglitori (con grappoli probabilmente di pinot noir) replicando la scena reale con effetto visivo dall’alto sul terreno.


Errazuriz Wine Photographer of the Year – Places – 1st place:
Thierry Gaudillère ©Harvest in Volnay, Burgundy, France
The domaine is harvesting a vine in Volnay, Burgundy with the help of a horse.

credits: Thierry Gaudillère © – Pink Lady® Food Photographer of the Year

Al 2° e 3° posto nella sottocategoria Places le foto rispettivamente della svizzera Heike Witzgall e di Jon Wyand (Regno Unito) che sono andati a scovare , rispettivamente, una cantina modernissima a Pessac-Léognan e il lavoro nelle vigne di Champagne.


Errazuriz Wine Photographer of the Year – Places – 2nd place:
Heike Witzgall ©Wine Nursery, France
The innovative wine cellars of the renowned Chateau Haut Bailly in Pessac-Léognan were put into operation for the first time in 2021. Architect Daniel Romeo designed the building as a place where people feel good. The conical shape of the vats enables very precise, time-controlled fermentation, which allows the unique character of the individual vineyard parcels to be extracted from the grapes.

credits: Heike Witzgall © – Pink Lady® Food Photographer of the Year

Errazuriz Wine Photographer of the Year – Places – 3rd place:
Jon Wyand ©Chilly Chouilly in Champagne, France
Winter pruning in the snow.

credits: Jon Wyand © – Pink Lady® Food Photographer of the Year

People

Nella categoria Errazuriz Wine Photographer of the YearPeople ha vinto la foto “Les Liens du Vin” di Jonathan Thevenet (Francia).

Un’immagine scattata nella tenuta Aegerter in Borgogna durante la fase di raccolta a cui tutta la famiglia partecipa con qualcuno che ci mette proprio tanto impegno. Un quadro familiare poetico ed evocativo che ha evidentemente convinto la giuria.


Errazuriz Wine Photographer of the Year – Overall & People – 1st place:
Jonathan Thevenet ©Les Liens du Vin, France
A moment captured at the Aegerter estate in France, Burgundy. The children, the family, all gathered around the harvest. The transmission is running.

credits: Jonathan Thevenet © – Pink Lady® Food Photographer of the Year

Al 2° e 3° posto per la categoria People le foto rispettivamente di Juan Miguel Ortuño (Spagna) e Guenhaël Kessler (Francia).


Errazuriz Wine Photographer of the Year – People – 2nd place:
Juan Miguel Ortuño ©Wine Workers, Spain
Lola is a girl who works in one of the wineries in Jumilla, Spain. She does one of the hardest jobs, cleaning and emptying the wine tanks. In the 2 months of working in the winery, she has cleaned 60 with her own hands.

credits: Juan Miguel Ortuño © – Pink Lady® Food Photographer of the Year

Errazuriz Wine Photographer of the Year – People – 3rd place:
Guenhaël Kessler ©: Knot in the Cellar Pipes, France
Domaine du Bois de Saint Jean, Rhône Valley, France.

credits: Guenhaël Kessler © – Pink Lady® Food Photographer of the Year

Produce

Ha vinto, infine, nella categoria Errazuriz Wine Photographer of the YearProduce la foto: “In the Tank During Alcoholic Fermentation” di Guenhaël Kessler (Francia).

Un’immagine che lascia attoniti e incuriositi dalla bellezza degli effetti naturali. Un primo piano quasi astratto con i vividi colori della fermentazione nei tini del rinomato enologo Xavier Vignon (Valle del Rodano). Con questo scatto Kessler ha raggiunto il successo già sfiorato con il terzo posto nella categoria “People”.


Errazuriz Wine Photographer of the Year – Produce – 1st place:
Guenhaël Kessler ©In the Tank During Alcoholic Fermentation, France
Xavier Vignon – Wine Globe fermentation – Rhone Valley, France.

credits: Guenhaël Kessler © – Pink Lady® Food Photographer of the Year

La svizzera Heike Witzgall bissa il secondo posto della categoria “Places” con un altro secondo posto grazie a una foto scattata stavolta in Sudafrica. Terzo posto per la finlandese Mari Moilanen e le sue capsule di Cava.


Errazuriz Wine Photographer of the Year – Produce – 2nd place:
Heike Witzgall © – Rustenberg Harvest, South Africa
This photo was taken during a documentary which I photographed during harvest on Rustenberg Winery, Stellenbosch, South Africa. The interplay of the four complementary colours that make up the motif particularly appealed to me. It is precisely this balance that corresponds to that of a perfect wine.

credits: Heike Witzgall © – Pink Lady® Food Photographer of the Year

Errazuriz Wine Photographer of the Year – Produce – 3rd place:
Mari Moilanen ©Cava Capsules, Spain
Cava capsules before packaging at bodega Villa Conchi, Spain.

credits: Mari Moilanen © – Pink Lady® Food Photographer of the Year

Prima di presentarvi anche la foto vincitrice globale del concorso, è giusto riportare qualche commento della giuria. Così Joanna Simon, scrittrice di vino e membro della giuria per Errazuriz Wine Photographer of the Year: «La qualità delle immagini nel complesso è stata eccezionale, ho apprezzato particolarmente il modo in cui i vincitori delle tre categorie hanno saputo evocare la convivialità, l’eccitazione della vendemmia e la pura bellezza e i colori della vinificazione. Curioso di come le due fotografie della vigna mostrano entrambe i momenti della vendemmia eppure non potrebbero essere più differenti: persone diverse, luoghi e momenti della giornata catturati per sempre da punti di vista molto diversi.»




Chiudiamo presentandovi anche la foto che ha vinto il primo premio assoluto di Pink Lady® Food Photographer of the Year 2024. Inserita e vincitrice della categoria “Champagne Taittinger Food for Celebration category“, la foto “Red Bean Paste Balls” di Zhonghua Yang (Cina) è stata scattata nella zona rurale di Xiangshan, Zhejiang durante i preparativi per una festa per il Festival di Primavera, noto anche come Capodanno Lunare. Questo include la tradizione di preparare i dim sum (ravioli al vapore) o gli gnocchi di fagioli rossi o ancora le torte di riso al vapore, tutto sempre con grande capacità artigiana.


Pink Lady® Food Photographer of the Year – Overall winner
Zhonghua Yang © Red Bean Paste Balls, China

In rural area of Xiangshan, people are busy with preparation for the upcoming Spring Festival. Among them, the tradition of making dim sums is significant, such as red bean dumplings, steamed rice cakes, and glutinous rice cake, each of which has a legacy of traditional craftsmanship. This is not only in anticipation of the New Year but also a wish for a better life.

credits: Zhonghua Yang © – Pink Lady® Food Photographer of the Year

E’ oggettivamente una foto splendida, la pensiamo come l’ideatrice di Pink Lady® Food Photographer of the Year Caroline Kenyon: «Questa meravigliosa immagine perfettamente bilanciata è piena di luce, ombra, mistero e intensità ed è chiaro che si sta preparando una festa celebrativa. Il cibo è squisitamente fatto, le sue forme circolari contrastano con l’angolarità degli schermi traforati, attraverso i quali la luce si riversa. Nel frattempo, la donna che ha preparato il cibo, stanca, porta un altro vassoio. Il suo ruolo è quello di lavorare e servire, mentre gli ospiti sono altrove, fanno festa e si divertono».

Lo scorso anno finì così



Torna in alto

fonte: Pink Lady® Food Photographer of the Year
spiritoitaliano.net © 2020-2024