Aromatica: scoprire uve e valli piacentine

Valli piacentine da scoprire, Ortrugo e Malvasia di Candia da assaggiare. C’è Aromatica sabato 15 giugno.


C’è un Emilia vitivinicola che sta crescendo da anni e che punta alla qualità dei suoi prodotti come moderno emblema della tradizione.


[si legge, più o meno, in: 3 minuti]

Se chiudiamo gli occhi e pensiamo al vino emiliano, d’istinto ci immaginiamo un calice da cui sprizzano riflessi purpurei e spuma profumata ma… non è sempre così.

courtesy Uff stampa Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli Piacentini

Interessante, molto interessante l’iniziativa che la Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli Piacentini ha in serbo per il prossimo sabato 15 giugno e che punta alla valorizzazione di altre uve, altrettanto tradizionali ma di sfumature cromatiche e aromatiche differenti. Tutto ciò sempre con la piacevolezza che questi territori ispirano nell’immaginario di tutti noi.

Aromatica (questo è l’esplicativo nome dell’iniziativa) metterà al centro Ortrugo e Malvasia di Candia aromatica, due vitigni sicuramente espressivi di quest’angolo di regione e lo farà declinandoli sulle loro prerogative all’olfatto, facendoli degustare e scoprire attraverso la collaborazione delle cantine di zona.

Una sorta di incontro festoso e didattico con 11 aziende che apriranno le porte per tutta la giornata per accogliere i visitatori e stimolarli con giochi, degustazioni e abbinamenti gastronomici alla scoperta di queste due uve e di come si combinano le loro caratteristiche sensoriali.

Cantine aderenti ad Aromatica

  • F.lli Piacentini
  • Mossi 1558
  • Civardi Racemus
  • Cantine Luretta
  • Tenuta Borri
  • Labre’ con Valore Valnure (Cantine Baraccone, Uccellaia e Cascinotta di Rizzolo)
  • Villa Rosalba
  • Loschi Enrico
  • La Camina’
  • Casa Benna
  • Saccomani

Per partecipare ad Aromatica servirà l’Aroma Card (€ 5,00 acquistabile qui) con cui si potrà scegliere una delle 11 cantine (prenotare online) e partecipare al gioco degli aromi abbinato alla degustazione di un calice di vino, lasciandosi sorprendere dalla varietà di sentori e dalla personalità dei vini tipici dei Colli Piacentini.

Otrugo, Malvasia di Candia aromatica e l’intreccio dei loro sentori da riconoscere: un esercizio che potrebbe divertire e sorprendere un po’ tutti (dai neofiti agli esperti) anche in abbinamento ai piatti che saranno proposti in ogni location assieme alle visite guidate e altre attività di svago o didattiche (consultabili qui o direttamente sulle pagine aziendali).

courtesy Uff stampa Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli Piacentini

Se non siete distanti potrebbe essere un’idea, le Valli piacentine sono una meta enoturistica assolutamente da non sottovalutare fatta di arte, storia, natura, tradizioni ed enogastronomia. Valori che Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli Piacentini (costituita da soci privati, enti pubblici e istituzionali) si impegna a promuovere da quasi 25 anni in forma volontaria. E noi, quando le proposte sono queste, ci impegniamo a diffonderle.




torna in alto

fonte: Uff stampa Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli Piacentini
spiritoitaliano.net © 2020-2024