wine photographer of the 2022


Assegnati dal concorso Pink Lady® Food Photographer of the Year, i premi alle foto del vino più belle, anno 2022.


Inutile forse ripeterci ma lo facciamo anche adesso: le nostre vie edonistiche vanno oltre il mero assaggio.


[si legge (più o meno) in: 4 minuti]


Per noi è stupendo capire quanto e cosa ruota attorno all’universo alcolico e soprattutto se di forma artistica.


Riserviamo sempre uno spazio al Pink Lady® Food Photographer of the Year. Un concorso fotografico, ideato da Caroline Kenyon e dal suo team di The Food Awards Company, aperto a professionisti e non, senza limiti di età che premia il meglio della fotografia sul cibo di tutto il mondo.


Le categorie istituite a tema coprono l’intera gamma culturale della rappresentazione del cibo nella società: dal cibo in stile per le riviste alle immagini di famiglie che mangiano insieme per le feste religiose, dalle raffigurazioni delle realtà della produzione alimentare al cibo che cresce nel suo ambiente naturale.



Pensate che dalla prima edizione del 2011 sono state a oggi presentate più di 70.000 (fra immagini e pellicole) proposte da oltre 77 paesi del mondo.


In questa 11^ edizione sono state 27 le categorie, di cui anche 3 speciali per i fotografi under 18, che sono andate a coprire una consistente gamma culturale della rappresentazione del cibo nella società: foto artistiche del cibo da copertina, immagini di famiglie che mangiano insieme per le feste, raffigurazioni delle realtà della produzione alimentare, cibo che cresce nel suo ambiente naturale e altro ancora



Sono davvero foto belle che arrivano da ogni dove ma, lo immaginate, a noi interessa particolarmente l’argomento alcolico e/o spirituale perciò ci limitiamo a mostrarvi (dopo le candidature pubblicate qualche giorno fa) le foto vincitrici selezionate dalla giuria per le 3 categorie Errazuriz Wine Photographer of the Year, sezioni Produce, People e Places.



Produce


Ha vinto nella categoria Errazuriz Wine Photographer of the YearProduce la foto “On ice” di Suzanne Becker Bronk (Stati Uniti).


Lo scatto riprende l’utilizzo del ghiaccio per inibire l’azione dei lieviti nel processo di fermentazione. Scattata nei locali di Caldwell Vineyard in Napa Valley, l’effetto visivo di uva, ghiaccio e fumo trasmette, grazie alla qualità del dettaglio, la sensazione di poter realmente respirare l’atmosfera del momento.


Errazuriz Wine Photographer of the Year – Produce – 1st place:
On Ice – ©Suzanne Becker Bronk, United States
Dry ice is used to inhibit the start of fermentation at Caldwell Vineyard.

credits: ©Suzanne Becker Bronk – Pink Lady® Food Photographer of the Year

Al 2° e 3° posto nella sottocategoria Produce le foto rispettivamente di Duy Dash (Australia) e Mick Rock (Regno Unito).


Errazuriz Wine Photographer of the Year – Produce – 2nd place:
Bubbles – ©Duy Dash, Australia
Wine fermenting in open fermenter at Henschke

credits: ©Duy Dash – Pink Lady® Food Photographer of the Year

Errazuriz Wine Photographer of the Year – Produce – 3rd place:
Rioja Cellar – ©Mick Rock, United Kingdom
Bottle maturation cellar of Bodegas Campillo.

credits: ©Mick Rock – Pink Lady® Food Photographer of the Year


People


Ha vinto nella categoria Errazuriz Wine Photographer of the YearPeople la foto “Gathering Prunings On Corton Hill” di Jon Wyand (Regno Unito).


Uno splendido scatto che immortala il vignaiolo durante la raccolta dei rami potati nell’area di Corton in Borgogna


Errazuriz Wine Photographer of the Year – People – 1st place:
Gathering prunings on Corton hill – ©Jon Wyand, United Kingdom
Winter prunings gathered in the vineyards of Corton Hill in Burgundy

credits: ©Jon Wyand – Pink Lady® Food Photographer of the Year

Al 2° e 3° posto per la categoria People le foto rispettivamente di Gilbert Bages (Regno Unito) e David Charbit (Regno Unito)


Errazuriz Wine Photographer of the Year – People – 2nd place:
Never waste wine – ©Gilbert Bages, United Kingdom
Shooting with the Cal Cabo Celler wine family in the vineyards in Spain until it got dark. This is the daughter, playing with wine in front of the car headlights, just before we finished shooting.

credits: ©Gilbert Bages @drinkinmoderation – Pink Lady® Food Photographer of the Year

Errazuriz Wine Photographer of the Year – People – 3rd place:
Eight Days A Week – ©David Charbit, United Kingdom
Winemaker Peter Hall of Breaky Bottom vineyard in Sussex. Peter told me he works “eight days a week”, doing everything in the winery himself – even labelling the bottles.

credits: ©David Charbit – Pink Lady® Food Photographer of the Year


Places


E nella categoria Errazuriz Wine Photographer of the YearPlaces vittoria tutta italiana per la foto “Architecture and wine” della bravissima Marina Spironetti (Italia).


Una perfetta combinazione di colori, linee geometriche e ombre che valorizzano i luoghi e il lavoro di cantina Antinori nel Chianti Classico.


Errazuriz Wine Photographer of the Year – Places – 1st place:
Architecture and wine – ©Marina Spironetti, Italy
Man, architecture and vineyards – a perfect combination. Antinori nel Chianti Classico winery, Italy.

credits: Marina Spironetti – Pink Lady® Food Photographer of the Year

Al 2° e 3° posto nella sottocategoria Places le foto rispettivamente di (ancora lei) Suzanne Becker Bronk (USA) e di Adrian Chitty (USA).


Errazuriz Wine Photographer of the Year – Places – 2nd place:
Woolly weeders – ©Suzanne Becker Bronk, United States
Woolly weeders fertilize the vineyard and mow the grass between the rows of vines.

credits: Suzanne Becker Bronk – Pink Lady® Food Photographer of the Year

Errazuriz Wine Photographer of the Year – Places – £rd place:
Vineyard Sunrise – ©Adrian Chitty, United States
A mid-October sunrise over a vineyard in the Dundee Hills AVA, in Oregon

credits: Adrian Chitty – Pink Lady® Food Photographer of the Year


Chiudiamo presentandovi anche la foto che ha vinto il primo premio assoluto di Pink Lady® Food Photographer of the Year 2022.


Inserita nella categoria “Street food”, Kebabiyana del fotografo indiano Debdatta Chakraborty ha particolarmente colpito la giuria per calore e umanità d’insieme che toccano l’intimo.


Così si espressa Caroline Kenyon, direttrice/fondatrice del concorso: «C’è così tanto in questo scatto: l’abbraccio fluttuante del fumo splendidamente catturato, la luce dorata, l’espressione del soggetto mentre prepara il cibo per la condivisione.

Le scintille volano via dagli spiedini, di cui sembra quasi poter annusare la cottura, ne immaginiamo l’aroma caldo e delizioso. Questa immagine, gentile ma potente, nutre la nostra anima».


La fotografia, pensate, è stata scattata in India a Srinagar in Khayyam Chowk, una strada normalissima di giorno che di notte si trasforma in un vivace centro gastronomico con i venditori che accendono forni a carbone e riempiono l’aria con l’aroma fumoso di delizie grigliate come il wazwan kebab, il popolare cibo di strada del Kashmir.


Pink Lady® Food Photographer of the Year – Overall winner
Kebabiyana – ©Debdatta Chakraborty, India
Khayyam Chowk is an alleyway in Sri Nagar, which is no different from other streets during daytime. But, in the evening, numerous charcoal ovens are lit up by vendors and the aroma and smoke of wazwan kebabs turn this street into a food-lovers

credits: Debdatta Chakraborty – Pink Lady® Food Photographer of the Year

La “carrellata” video ufficiale delle foto vincitrici.


Lo scorso anno finì così




Torna in alto


fonte: Pink Lady® Food Photographer of the Year

spiritoitaliano.net © 2020-2021



condividi l'articolo su:

a cura della redazione di spiritoitaliano.net