w-tasting: ris lucrezia 08 c bonomi


Franciacorta Riserva Lucrezia Etichetta Bianca 2008, Castello Bonomi


W-tasting propone ai neofiti i vini da conoscere e mettere nella propria cantina, mentre per gli esperti è un banco di prova e di confronto con i nostri qualificati assaggiatori.


[si legge (più o meno) in: 3 minuti]


W-tasting è una delle via edonistiche per gli appassionati, coloro che conoscono e apprezzano le etichette note anche al grande pubblico.

Casa e succo di vini o aziende che hanno un nome spendibile e che noi, con il massimo rispetto ma con deontologica onestà, mettiamo alla prova del gusto e del tempo selezionando sempre ciò che, fondamentalmente, abbiamo apprezzato per il rapporto qualità-prezzo o semplicemente per una storia da raccontare.


Torna con noi Marco Sanfilippo che oggi ci racconta sinteticamente (come piace a noi di spiritoitaliano.net per questa rubrica) le sue sensazioni dopo aver degustato uno spumante rappresentativo di un territorio che regala, agli amanti del vino di ogni dove, molte fra le migliori bollicine “made in Italy“.

[n.d.r.]


la casa, in breve


credits: Castello Bonomi

Nel comune di Coccaglio, in un’ area geografica privilegiata che gode sia delle correnti temperate provenienti dal lago d’Iseo che della benevola protezione del monte Orfano, si trova l’azienda Castello Bonomi.



Il fondale marino emerso dal sollevamento tettonico, ha portato con se residui organici che, calcificandosi e consolidandosi nel corso delle varie ere, hanno reso questo terreno unico e diverso dal resto della Franciacorta, rendendo così possibile la produzione di vini minerali e longevi.


Non potevo non raccontarvi brevemente il mio assaggio della loro Riserva Lucrezia Etichetta Bianca, annata 2008.


credits: Castello Bonomi

il succo


Nel calice il vino si mostra brillante con riverberi dorati, accompagnati da una carbonica finissima ed interminabile.



Già al primo impatto emerge tutto il suo charme, rappresentato da sentori di burro fuso e caramello, nocciola tostata, frutta esotica candita, zafferano, pepe bianco, zenzero, miele, accompagnati sul finale da una nota fumè.


In bocca è intenso ed elegante, fresco e sapido nonostante l’età. Il 70% Pinot nero e il 30% Chardonnay si miscelano benissimo negli aromi. Una bollicina così sottile che solletica piacevolmente il palato, con una persistenza lunghissima ed una chiusura sapida su note iodate. Meraviglioso a distanza di 3 anni dalla sboccatura.



Ottimo l’equilibrio a 13 anni dalla vendemmia. Che sia un grande vino, niente da obiettare. Nessuna discussione neppure sul fatto che sia un esplicativo esemplare della Franciacorta eccellente. Sicuramente il prezzo sul mercato non è dei più accessibili ad ogni portafoglio. Berlo è sempre una soddisfazione per tutti i palati ma per comprendere fino in fondo il suo valore occorre avere giusta consapevolezza.


prendete nota:


aziendaCastello Bonomi
denominazioneFranciacorta extra brut DOCG
nome vinoRiserva Lucrezia Etichetta Bianca
uvePinot Nero, Chardonnay
vendemmia2008
degustato nel2021
valore in commercio*
reperibilità*
rapporto qualità / prezzo
in abbinamento a:baccalà mantecato alla vicentina

Attenzione, ricordate… nessun consiglio per gli acquisti ma semplicemente il racconto di un assaggio che ci ha convinto. Imitandoci, potreste comunque migliorare anche il vostro spirito…

Commentate o scriveteci, che vi sia piaciuto oppure no, a redazione@spiritoitaliano.net. Il confronto è sempre il primo passo verso l’accrescimento culturale… per tutti!


Marco Sanfilippo – Spirito Italiano writing staff
“I veri intenditori non bevono vino, degustano segreti” (S. Dalì)



torna in alto


riproduzione riservata – spiritoitaliano.net © 2020-2021



condividi l'articolo su:

Writing staff di spiritoitaliano.net