• milano whiskyfestival online

    Ormai ci stiamo “facendo il callo”: altra emergenza, altra manifestazione che salta, altro appuntamento che, bene che vada, viene proposto in forma alternativa online. [si legge (più o meno) in: 2 minuti] Solito epilogo anche per il Milano Whisky Festival and fine spirits che giustamente si è adattato ai tempi. La gioia di stare insieme e l’irrinunciabile condivisione del piacere alcolico sarà surrogata e concentrata da una serie di interessanti appuntamenti online previsti da Lunedì 16 a domenica 22 novembre…

  • w-tasting: radici 05 mastroberardino

    Taurasi riserva Radici 2005, Mastroberardino La via edonistica per gli appassionati, quelli che conoscono e apprezzano le etichette note anche al grande pubblico. W-tasting propone ai neofiti i vini da conoscere e mettere nella propria cantina mentre per gli esperti è un banco di prova e di confronto con i nostri qualificati assaggiatori. Casa e succo di vini o aziende che hanno un nome spendibile e che noi, con il massimo rispetto ma con deontologica onestà, mettiamo alla prova del…

  • #overrank: hermitage j-l chave ’99

    Hermitage rouge 1999 – Domaine J-L Chave Dopo la parentesi di strepitosa toscanità, ritorniamo in Francia. Vi ho già proposto Bourgogne (in manto dorato e anche rosso regale), Bordeaux e la zona nord della valle del Rodano così come la si può interpretare in Cote-Rotie. Oggi rimaniamo in Vallée du Rhône lasciandoci idealmente trasportare dalla corrente del fiume fino ad arrivare sotto quella collina, così famosa nel mondo, così unica nel suo genere in bellezza e qualità vinicola. L’Hermitage… premetto…

  • profilo e assaggi: badia di morrona

    Badia di Morronaprofilo aziendale e wine-tasting delle nuove etichette Le colline pisane sono un cuore verde toscano considerato come ideale area di giunzione fra l’entroterra chiantigiano e il litorale livornese. Anche sotto l’aspetto della produzione vinicola, l’ambiente pedoclimatico e gli scambi culturali con gli areali contigui hanno reso i prodotti di questo territorio estremamente variegati e interessantissimi da scoprire. Meno noti al grande pubblico (che d’impatto riconosce in altri marchi l’altissima qualità toscana) ma spesso imbottigliati senza timore reverenziale e…

  • #overrank: sfida fra brunello top

    Biondi Santi ris 2010 -vs- Poggio di sotto ris 2010 Beh, dai, non c’è solo Francia quando si parla di vini overrank. Ritorneremo comunque presto oltre le Alpi ma stavolta concedetemi un confronto a… chilometro ridotto! Vini dal lungo invecchiamento da considerare fuori classifica perché assolute pietre miliari dell’eno-globo. Etichette che negli anni acquistano valore assieme all’equilibrio, che mentre le guardi rifletti pensando che c’è sempre un momento giusto per assaggiarle e c’è sempre un valido motivo per conservarle ancora…

  • #overrank: la landonne ’05

    La Landonne 2005 – E. Guigal Nuovo report di vini overrank assaggiati di recente ma che restano impressi nella memoria. Altra grande etichetta da un’altra grande area francese; stavolta dalla valle del Rodano settentrionale. Viaggiamo con il pensiero fino alla Côte-Rôtie, la zona più a nord della valle del Rodano. La Landonne è una vigna di 2,3 ettari piantata nel 1975 per celebrare la nascita dell’erede della famiglia: Philippe Guigal che adesso è alla guida dell’azienda. Il suolo si caratterizza…

  • ripartono gli audaci

    Nonostante le difficoltà e la comprensibile reticenza, c’è voglia di riprendere il cammino in sicurezza e serenità mettendosi alle spalle buona parte delle difficoltà e della reclusione primaverile 2020. La ripartenza è nell’aria e si respira attraverso le iniziative organizzate più o meno timidamente in tutta Italia da enti e associazioni per unire nuovamente le persone (alle distanze consentite per legge) attraverso le passioni che sempre le hanno accomunate e avvicinate. Serate di degustazione stanno ripartendo anche in Toscana, sfruttando…

  • #overrank: Clos de la Maréchale ’08

    Clos de la Maréchale 2008 – Domaine J-F Mugnier Continua l’itinerante racconto dei vini overrank che ho assaggiato di recente e sempre qualche mese fa prima della quarantena. In attesa della prossima ripartenza “alla grande”, voglio rimanere in Francia con gocce rosse esclusive di Borgogna. Tanto recente quanto intensa è la mia passione per il Pinot nero. Mi sono trovato da un’anno a questa parte a scontrarmi ogni giorno con un mondo che avevo lasciato inesplorato, che avevo deciso inizialmente…

  • w-scouting: Torrazzetta Albore ’12

    Metodo classico Albore 2012, Torrazzetta Una via edonistica per i curiosi, per gli amanti del vino senza condizionamenti. W-scouting è per quelli che indistintamente amano le etichette più famose ma sono altrettanto attratti da ciò che nasce nelle vigne e nelle cantine meno note al grande pubblico. Casa e succo di vini non banali, che ci hanno colpito per il metodo produttivo, per il rapporto qualità-prezzo o semplicemente per una storia o un gusto da raccontare. Partiamo oggi con le…

  • #overrank: Mouton Rothschild 93

    Chateau Mouton Rothschild 1993 Continua l’itinerante racconto dei vini overrank che ho assaggiato di recente e sempre qualche mese fa prima della quarantena. Nella speranza di poter ricominciare prima possibile a “danzar tra i calici”, rimaniamo in Francia con un’assoluta Etoile du vin proveniente da Bordeaux. Oggi proprietà della baronessa Philippine, Château Mouton Rothschild prese l’attuale nome dopo l’acquisizione da parte del barone Nathaniel de Rothschild nel 1853. Dal 1945 le etichette dello chateau sono diverse e commissionate per ogni…

  • #overrank: Meursault-Perrieres 98

    Meursault-Perrieres 1998 – Domaine Coche-Dury Il primo articolo per la rubrica dei vini overrank merita un breve flashback, tornando indietro a qualche settimana fa prima della quarantena. Nella speranza di poter ricominciare prima possibile a “danzar tra i calici”, partiamo dalla Borgogna e dall’esclusivo Chardonnay della sua Côte de Beaune. Siamo davanti alla leggenda: Meursault: icona a livello mondiale per la produzione di sontuosi Chardonnay Perrieres: il premier cru che tra tutti si é guadagnato la fama piú importante Coche…

  • benvenuto Brunello, i top !

    In anteprima le nuove annate di Brunello di Montalcino. I nostri migliori 30 vini C’era grandissima attesa per la presentazione in anteprima dei nuovi Brunello di Montalcino. L’assaggio inedito dei prodotti di vendemmia 2015 è stato un banco di prova e di confronto anche con quanto assaggiato lo scorso anno per la presentazione dell’annata 2014, produzione che lasciò un po’ di amaro in bocca ai più ma a noi, sinceramente, pur non esaltando non dispiacque affatto. Calice alla mano, comprendiamo…