ok al codice UE di condotta responsabile


Sottoscritto il Codice UE di condotta responsabile per il commercio e il marketing, anche per gli alcolici.


Sottoscritto da 65 imprese e associazioni, il “Code of Conduct for Responsible Business and Marketing” punta al rispetto dell’ambiente e all’accessibilità alimentare sana e sostenibile per i cittadini europei.


[si legge (più o meno) in: 2 minuti]


Anche nel mondo degli alcolici e superalcolici sono state coinvolte attivamente le organizzazioni internazionali e le associazioni di categoria più rappresentative.

Fra gli organi partecipanti figura anche SpiritsEUROPE che attualmente rappresenta gli interessi di 29 associazioni di produttori di alcolici e 10 aziende multinazionali leader sul mercato.


foto: Michal Jarmoluk

Un mondo davvero vasto se pensiamo che abbraccia 47 categorie di prodotti e include 240 prodotti specifici a marchio IG che contribuiscono alla cultura delle loro aree di provenienza.


Dai propri canali media, SpiritsEUROPE ha ovviamente rimarcato il sua massima disponibilità all’iniziativa dell’UE COM di sviluppare con il settore alimentare e delle bevande dell’UE il (detto all’italiana) “Codice di condotta responsabile per il commercio e il marketing” come uno dei primi risultati finali della strategia cosiddetta “Farm to fork“.


foto: Madun Digital

Ma quanti e quali sono gli obiettivi principali di questa fase da attuare per le bevande alcoliche? Quelli di SpiritsEUROPE (simili a quelli di altre organizzazioni settoriali del beverage) sono sostanzialmente 2 ma sicuramente molto impegnativi:



Informazione digitale ai consumatori tramite l’etichetta elettronica

Da raggiungere attraverso step essenziali:

  • Informare i consumatori in modo affidabile, efficace ed efficiente al punto di acquisto sul prodotto che possono prendere in considerazione l’acquisto, contribuendo così a consentire una consapevole alimentazione sostenibile
  • Sviluppare una piattaforma per i produttori di bevande spiritose che consenta la creazione di QR-Code sulle etichette delle bevande spiritose per dare informazioni ai consumatori su alimentazione, consumo responsabile e ambiente
  • Mettere la piattaforma a disposizione di tutti i produttori di bevande spiritose a un costo non proibitivo, anche per
    piccole e medie imprese, indipendentemente dall’appartenenza all’associazione



Obiettivi principali e verifiche

  • Sviluppo di una piattaforma di e-label entro la fine del 2021 e il miglioramento continuo come richiesto fino al 2025 e oltre
  • Strutture di costo non proibitive anche per le PMI
  • Piattaforma E-label accessibile e utilizzata dai non membri di spiritsEUROPE
  • Minimo 50 utenti (delle 65 aziende aderenti a SpiritsEUROPE) operanti sulla piattaforma e-label entro la fine del 2025
  • Relazione sull’implementazione nel primo trimestre del 2022, nel secondo trimestre del 2023 e nel primo trimestre del 2025

foto: Gerd Altmann

Coordinare e supportare la messa in atto e il monitoraggio delle “Iniziative sul bere responsabile” (RDI) in ogni Stato membro dell’Unione europea

Da raggiungere attraverso step essenziali:

  • Promuovere il consumo responsabile di bevande spiritose in tutti gli Stati membri dell’UE
  • Entro il 2030, sviluppare e mantenere nuove iniziative di consumo responsabile in tutti gli Stati membri dell’UE in
    tutte le lingue ufficiali dell’UE
  • Rendere disponibili le informazioni sul consumo responsabile – con l’ausilio di mezzi digitali – presso il
    punto di acquisto



Obiettivi principali e verifiche

  • Creazione o aggiornamento di siti web sul consumo responsabile entro la fine del 2025
  • Inclusione di messaggi sul consumo responsabile nelle etichette elettroniche sulle bevande spiritose
  • Aggiornamento annuale sullo stato di avanzamento lavori dei siti web sul consumo di alcolici responsabile
  • Report dal 2022 sull’applicazione delle etichette sulle bevande spiritose e l’inclusione dei riferimenti a siti web e/o messaggi di consumo responsabile

foto: Peggychoucair

Consulta il testo completo di SpiritsEUROPE.






torna in alto



spiritoitaliano.net © 2020-2021



condividi l'articolo su:

a cura della redazione di spiritoitaliano.net