most admired whiskies 21


Yamazaki è World’s Most Admired Whisky brand per Drinks International. Il distillato giapponese spopola ancora fra gli spirits-lovers nel mondo.


Drinks International è un’importante rivista di settore dedicata esclusivamente al mercato globale di alcolici, vini e birre, con oltre 50 anni di storia.


[si legge (più o meno) in: 3 minuti]


Si dichiara una testata indipendente a livello internazionale, dà notizie e aggiornamenti sui consumi e le tendenze all’interno dell’industria globale delle bevande ed è certamente un media di grande forza comunicativa.


Le sue inchieste, le sue classifiche e i suoi concorsi ci sembrano rilevanti e quindi degni di rilancio per voi lettori che rappresentate un target di appassionati preparati ma di diversa estrazione culturale (interalcolica…).


Drinks international ©

Senza voler fare promozione alcuna, riteniamo che sia importante capire quali siano i marchi (in questo caso soprattutto i grandi marchi) che stanno particolarmente a cuore ai tanti consumatori che, all’atto pratico, sono coloro che muovono principalmente il mercato.


Fra le iniziative Drinks International ricordiamo su tutti l’ISC Challenge , il Most admired Wine brands o ancora la pubblicazione sui cocktail classici più bevuti al mondo.



Arriva così il comunicato ufficiale sugli whisky più apprezzati al mondo. La Most admired Whiskies è la recentissima graduatoria stilata sui giudizi di giornalisti, bartender, acquirenti di bevande ed esperti di whisky provenienti da 25 paesi.


foto: Bern Altman

La Top 50 Most admired Whiskies vede marchi provenienti da 9 paesi diversi ed è uno spunto importante per chi vuole informazioni o fa business sul commercio globale di whisky.

Interessante capire che fra i brand multinazionali riescono a inserirsi anche distillerie più giovani e innovative.


Il marchio giapponese Yamazaki (proprietà Suntory) è risultato in vetta al gradimento e quindi Most admired whisky of the world, secondo posto per l’irlandese Redbreast che ha preceduto la scozzese made in Islay Lagavulin (distrib. Diageo).


courtesy: Suntory©

Per l’editor di Most admired Whiskies Shay Waterworth: «La vittoria di Yamazaki dimostra quanto il whisky giapponese sia oggi rispettato sul mercato».

Non avevamo dubbi, adesso ancora meno. Ecco la graduatoria:



World’s Most Admired Whiskies 2021



courtesy: Suntory©

1-25

Nelle prime 25 posizioni, oltre al podio Yamazaki, Redbreast e Lagavulin, da segnalare Michter’s come distilleria americana più ammirata. Dominio di Scozia, Giappone, Irlanda e Stati Uniti. Per trovare la prima inglese si deve scendere al 22° posto con Cotswolds. Kavalan (Taiwan è alla 24^ posizione).


posBrandPaese
1Yamazaki
(Most Admired World Whisky)
Japan
2Redbreast
(Most Admired Irish Whisky)
Ireland
3Lagavulin
(Most Admired Scotch Whisky)
Scotland
4Michter’s
(Most Admired American Whisky)
US
5The BalvenieScotland
6ArdbegScotland
7BruichladdichScotland
8SpringbankScotland
9ChichibuJapan
10HibikiJapan
11BunnahabhainScotland
12NikkaJapan
13Johnnie WalkerScotland
14BowmoreScotland
15The MacallanScotland
16Woodford ReserveUS
17TeelingIreland
18Four RosesUS
19LaphroaigScotland
20Uncle NearestUS
21GlendronachScotland
22CotswoldsEngland
23GlenfarclasScotland
24KavalanTaiwan
25GlenmorangieScotland

Lagavulin Distillery by Euan Nelson, (CC BY-SA 2.0)

25-50


Ovviamente nessuna distilleria italiana. Kyrö è la più apprezzata distilleria finlandese (28° posto), Paul John (al 37°) è la migliore indiana in graduatoria.


26Glen ScotiaScotland
27Blanton’SUS
28KyröFinland
29Caol IlaScotland
30WaterfordIreland
31AberlourScotland
32HakushuJapan
33YoichiJapan
34TaliskerScotland
35GlenfiddichScotland
36KilchomanScotland
37Paul JohnIndia
38AmrutIndia
39AberfeldyScotland
40Elijah CraigUS
41George DickelUS
42Maker’S MarkUS
43StarwardAustralia
44CraigellachieScotland
45George T StaggUS
46PenderynWales
47Compass BoxScotland
48GlenrothesScotland
49AuchentoshanScotland
50JamesonIreland


foto: Denis Doukhan



Torna in alto


fonte: Drinks international

spiritoitaliano.net © 2020-2021



condividi l'articolo su:

a cura della redazione di spiritoitaliano.net