milano wine week 2022


Milano si prepara a vivere la quinta edizione di Milano Wine Week dall’8 al 16 ottobre. Una città intorno al vino.


Possiamo dire che sia ormai il più grande evento non-fieristico nazionale distribuito in una città.


[si legge (più o meno) in: 5 minuti]


Mancano 10 giorni alla quinta edizione della Milano Wine Week e chi non vuole perdersi l’appuntamento deve iniziare a prepararsi.

Dall’8 al 16 ottobre, torna un evento che cerca sempre più di puntare al business con un palinsesto ricco di iniziative rivolte ad appassionati, opinion leader e operatori internazionali del settore.


courtesy: MWW

Dopo un biennio difficile, l’organizzazione fa sapere di cercare, con questa quinta edizione, un importante ritorno alla vocazione originale della manifestazione.


L’obiettivo è quello di coinvolgere i più noti quartieri milanesi con lo storico headquarter di Palazzo Bovara e il nuovo hub di Palazzo Serbelloni che accoglierà le principali iniziative rivolte al pubblico di consumatori, dando vita al nuovo asse portante di Corso Venezia (la Wine Street di MWW 2022).


courtesy: MWW

Confermati dall’edizione passata gli Wine District, i presidi dei consorzi, che saranno però ridotti a sei.


Sarà una settimana di assaggi ma soprattutto di confronto perché tante sono le occasioni per incontrarsi, degustare, discutere e divertirsi.



Organizzazione e supporto


Dietro al progetto MWW Group, c’è il supporto economico dei main sponsor Haier Europe e Carrefour, la Charity partnership con Fondazione Francesca Rava Italia, ma anche il sostegno culturale delle istituzioni con l’appoggio del Ministero degli Affari Esteri Cooperazione Internazionale e di quello dello Sviluppo economico attraverso Italian Trade Agency e il progetto beIT con cui l’Agenzia per la promozione all’estero (ICE) valorizza il “made in Italy“.


courtesy: MWW

Proprio a ICE ha fatto riferimento Federico Gordini, presidente di MWW Group, durante la conferenza stampa di presentazione: «Il contributo di ICE-Maeci ha favorito l’incoming di operatori esteri, dando ancor più la possibilità alle imprese e ai consorzi italiani di offrire visibilità e dare valore all’alta qualità dei loro prodotti, durante momenti di scambio e speciali masterclass.

Al lato trade della manifestazione si affianca un ricco calendario di appuntamenti dedicati al pubblico: gli amanti del vino anche quest’anno potranno partecipare a degustazioni e aperitivi, ma anche accreditarsi a nuovi eventi speciali, ancora più immersivi e innovativi.

Desideriamo che il linguaggio del mondo del vino diventi sempre più fruibile per il pubblico; facilitare la comunicazione permetterà anche ai meno esperti di apprezzare tutte le sfumature di un buon calice di vino».


courtesy: MWW

Il mercato estero avrà un ruolo chiave anche nelle masterclass, saranno oltre 50 gli appuntamenti di degustazione in programma e 8 le città internazionali coinvolte in 6 mercati-chiave: New York, Houston, Chicago, Toronto, Londra, Shenzhen, Tokyo, Hong Kong verso le cui location ci saranno trasmissioni in diretta.



Luoghi


MWW2022 punta a coinvolgere tutta la città con degustazioni, appuntamenti tematici, concerti, e molto altro ancora.

Palazzo Serbelloni, sede della manifestazione, accoglierà nella propria grande corte – trasformata nel Wine Court di Milano Wine Week – sia il MWW Dome per workshop, eventi di intrattenimento, talk, aperitivi che l’Enoteca di Milano Wine Week con una grande area dedicata al tasting, con il supporto di sommelier ed esperti, interagendo in prima persona con i produttori presenti al Tavolo dei Vignaioli.


foto: Roberta Radini

Sempre nella Wine Court ci sarà anche Casa Mipaaf, che, come dichiarato dal Sottosegretario alle Politiche agricole alimentari e forestali Gian Marco Centinaio: «La Milano Wine Week è un modo diverso per far conoscere e apprezzare ai consumatori il mondo del vino. La principale caratteristica della manifestazione resta il suo stretto legame con tutta la città e il territorio circostante, e in questo senso esprime appieno anche le potenzialità dell’enoturismo».


Numerosi gli eventi in calendario organizzati all’interno e fuori dal Palazzo, tra walk around tasting, conferenze, workshop, cene con i produttori e gli eventi di approfondimento Forum di Milano Wine Week.



Wine District


A noi piace il concetto degli Wine District, nati come presidi dei Consorzi e dislocati in luoghi di maggior interesse.


courtesy: MWW

Ci sarà un Wine Bus, un double-decker che trasporterà il pubblico tra i luoghi più significativi della metropoli per tasting itineranti, anche per muoversi fra i 6 distretti:

  • Sempione – Arco della pace:
    Consorzio dell’Asti Spumante e Moscato d’Asti DOCG
  • Brera:
    Consorzio di Tutela Lugana DOC
  • Porta Venezia:
    Medways
  • Porta Romana:
    Colli di Parma Wine
  • Eustachi – Plinio:
    Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese
  • Navigli:
    Chianti Lovers

foto: alessandra barbieri

Il Consorzio Vino Chianti proporrà anche un’inedita occasione di degustazione: la Wine Boat del Consorzio Chianti, in partenza tutti i giorni dal molo del Naviglio Grande.



Intorno al vino


Segnaliamo alcune fra le proposte che si legheranno al vino con cibo, arte e musica:

  • Calici Urbani
    proporrà una due giorni all’insegna del vino, dell’arte, del buon cibo e della musica per tutta la famiglia, con prodotti  provenienti da diverse aree geografiche d’Italia, affiancati da una selezione di Street Food.
  • Candlelight Concerts (15-16 ottobre)
    saranno suggestive serate dove sarà possibile degustare alcune referenze selezionate ascoltando le performance di talentuosi artisti

courtesy: MWW

  • Wine & Jazz al Blue note
    al celebre Blue Note andrà in scena l’incontro tra vino e jazz con una serie di appuntamenti in programma dall’11 al 16 ottobre.
  • Vino e cultura da Hoepli
    in libreria Hoepli, dall’8 al 14 ottobre, gli appuntamenti “tra vino e cultura” con presentazioni e la partecipazione di importanti autori italiani.


Fruibilità


Il sito web e l’app MWW saranno i riferimenti digitali per muoversi nella manifestazione con contenuti interattivi e challenge per ottenere speciali promozioni e rewards.


foto: Nino Carè

I biglietti per accedere alle diverse iniziative della manifestazione sono già disponibili esclusivamente tramite la app Fever. Ulteriori info sono consultabili sul sito web MWW





torna in alto


fonte: Ufficio Stampa MWW

spiritoitaliano.net © 2020-2022


a cura della redazione di spiritoitaliano.net