la rivoluzione milano wine week


Eventi, incontri e masterclass: la Milano Wine Week promette 9 giorni memorabili e rivoluzionari per tutti gli amanti del vino. Dal 2 al 10 ottobre, countdown iniziato


Presentato ieri in conferenza stampa il programma della Milano Wine Week 2021, la manifestazione che si propone di rivoluzionare il concetto stesso di evento vinicolo.


[si legge (più o meno) in: 5 minuti]


Milano sarà il cuore del movimento, pronta ad accogliere ed essere piacevolmente “invasa” da eventi, incontri e assaggi ma ci saranno 11 città internazionali rappresentanti di 7 mercati chiave per l’export vinicolo (Usa, Canada, Regno Unito, Russia, Cina, Hong Kong e Giappone) ad essere coinvolte in contemporanea per le masterclass di Palazzo Bovara dal 2 al 10 ottobre.


La conferenza stampa di ieri, così come già preannunciato giorni fa, si è particolarmente incentrata sul tema dell’innovazione, tra app e piattaforme che supporteranno, amplificheranno e renderanno maggiormente funzionale la Milano Wine week.


courtesy: MWW

Tramite la nuova app: W (“W” come Wine e come World, già disponibile sugli store online) sarà possibile avere una partecipazione ottimizzata, creare un itinerario su misura dei propri interessi, pianificato nei dettagli e capace di interagire con i luoghi e gli eventi della moda, del design, dell’arte e della ristorazione.  


Inoltre, grazie alla digitalizzazione di tutte le carte vino, Milano diverrà la prima città al mondo nella quale si potrà scegliere dove andare a cena in funzione dell’etichetta vinicola che si desidera consumare. L’utente che accumula almeno tre esperienze durante la manifestazione, attraverso la App, potrà anche partecipare a un gaming, come essere invitato a un party esclusivo o a una degustazione.


Come affermato dall’ideatore e presidente della Milano Wine Week Federico Gordini: «La IV edizione segna un momento fondamentale di ripartenza per l’intero comparto dopo un periodo difficile e proprio per questo sarà davvero un’edizione speciale grazie anche a questa piattaforma dedicata, accessibile dal sito www.milanowineweek.com».


courtesy: MWW

Un po’ di programma


Nel programma si parte con il brindisi inaugurale a sostegno di Fondazione Humanitas per la Ricerca, per il quarto anno consecutivo organizzato in collaborazione con Trentodoc, che avrà come fulcro principale Palazzo Bovara, coinvolgerà in contemporanea 4 rooftop milanesi e sarà anche trasmesso in diretta streaming sui canali social della manifestazione, sulle frequenze di RDS 100% Grandi Successi e sul canale RDS Social TV al 265 del DTT.


Ecco i 10 Wine District di Milano Wine Week 2021 nei quali i ristoranti, i locali e molti esercizi di somministrazione realizzeranno attività speciali in collaborazione con i Consorzi di Tutela partner:


  • le zone di Brera – Garibaldi – Solferino ospiteranno il Consorzio per la Tutela del Franciacorta
  • Sempione – Arco della Pace la denominazione Asti Docg
  • le aree di Gae Aulenti e Porta nuova saranno la casa del Prosecco Valdobbiadene Docg
  • Porta Romana si potrà scoprire la denominazione Lugana
  • in zona EustachiPlinio i vini dell’Oltrepò Pavese
  • la Galleria Vittorio Emanuele accoglierà il Brunello di Montalcino con Brunello in Galleria
  • Sanzio – Marghera ci sarà il Consorzio per la Tutela dei Vini Valpolicella
  • Porta Venezia accoglierà il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo
  • i Navigli saranno lo spazio del Consorzio Vino Chianti
  • in zona Isola saranno protagonisti i prodotti InLiguria

foto: clarog61

Ci saranno, come già premesso, le numerose masterclass che uniranno Palazzo Bovara in contemporanea con 11 città estere con oltre 100 appuntamenti nel corso della manifestazione appositamente dedicati agli operatori di 7 mercati fondamentali per per l’export.



Ci sarà poi un momento esclusivo dedicato agli operatori: la Wine Business City, una 2 giorni in programma il 3 e 4 ottobre al Megawatt Court e dedicata a un numero chiuso di 250 aziende per consentirne l’incontro con gli operatori qualificati del settore.


Wine Business Forum, Wine Geek, il nuovo simposio sulla Wine Science, e il Wine Generation Forum (tutti in programma a Palazzo Castiglioni) e il Shaping Wine (in collaborazione con SDA Bocconi e che si terrà presso la sede universitaria milanese) si propongono per essere il più grande luogo di riflessione sull’evoluzione del settore in un periodo di profondi cambiamenti, nel quale il confronto sulle strategie e la capacità di fare sistema divengono un elemento ancora più importante e strategico.


courtesy: MWW

Appassionati, wine lover ma anche i turisti saranno comunque protagonisti della manifestazione con Wine tour rivolti al pubblico, alla scoperta della ricchezza di territori del vino a massimo due ore di distanza dal capoluogo lombardo con transfer in partenza dalla città.


A questi appuntamenti si aggiunge anche il Convegno sulla sostenibilità organizzato da Equalitas e Federdoc per mercoledì 6 ottobre alle ore 10.30. Il Convegno ha l’obiettivo di stimolare un dibattito sulla visione globale della sostenibilità e incoraggiare attivamente l’adozione di una cultura aziendale moderna e sostenibile.



Green pass e sicurezza


La Milano Wine Week 2021 si svolgerà in totale sicurezza. L’accesso agli eventi legati alla manifestazione sarà consentito, infatti, esclusivamente con l’esibizione del Green Pass e tutti gli eventi saranno gestiti secondo le normative predisposte per l’emergenza sanitaria in corso.


Negli spazi chiusi delle principali location saranno inoltre installati 80 dispositivi Philips UV–C di Signify per la disinfezione e la purificazione dell’aria.


Ancora le parole di Gordini a chiusura: «Una rete dinamica tra città e idee, cantine e appassionati, aziende e artisti, spazi espositivi e piazze, ristoranti e vetrine. La Milano Wine Week conferma ancora una volta di non essere una semplice manifestazione dedicata al mondo enoico, ma un vero e proprio sistema sinergico per fare e comunicare il vino, in modo trasversale, contaminante e stimolante: esperienze, slanci e connessioni con l’obiettivo di supportare tutti gli attori in gioco e riconoscere al vino la sua dimensione di eccellenza».


courtesy: MWW

Tutte le info sulla manifestazione sono disponibili sul sito web MWW




torna in alto


fonte: Ufficio Stampa MWW

spiritoitaliano.net © 2020-2021



condividi l'articolo su:

a cura della redazione di spiritoitaliano.net