la grappa sarà femmina?


Una ricerca di settore rivela un interesse sempre più crescente nelle donne per la grappa


A differenza di quanto ormai assodato per il consumo del vino, la passione per i distillati continua a essere una prerogativa prevalentemente riscontrabile negli uomini. Ma il trend pare stia cambiando


[si legge (più o meno) in: 2 minuti]


Lo dice lo studio commissionato da Distillerie Bonollo Umberto, importante azienda veneta, da sempre orientata all’innovazione e alla sperimentazione nonché molto attenta alle tendenze di consumo.

Una ricerca che ha interrogato un campione di oltre 1000 persone, mirata a studiare le abitudini di consumo della grappa nel pubblico femminile e rilevarne gli highlights più distintivi del processo di acquisto.

Analizzando tutte le occasioni di consumo (casa, ristorante, bar, enoteca…) ed un campione tra i 18 e i 55 anni, è emerso uno scenario interessante che mostra un progressivo avvicinamento delle donne al mondo della grappa.


Infatti, delle donne intervistate:

  • il 30% consuma grappa da più di 10 anni
  • il 19% da 5-10 anni
  • il 22% da 2-5 anni
  • il 29% ha risposto diversamente

Risultano il 38% le donne che hanno bevuto grappa negli ultimi 6 mesi con una frequenza di consumo che è la seguente:

  • il 22% consuma il distillato 1-2 volte a settimana
  • il 25% consuma il distillato ogni 2-3 settimane
  • il 53% consuma il distillato con diversa frequenza

photo credits: ANAG

L’occasione preferita per gustare il distillato italiano per eccellenza è il dopo cena (con una percentuale del 79%) ed è principalmente legata a situazioni speciali e a luoghi deputati.

Il 53% delle donne la considera anche un regalo di alto profilo per celebrare un momento speciale. L’occasione di consumo migliore è il contesto casalingo, a cui fanno seguito ristoranti e bar o caffetterie.

Quale tipologia di grappa viene principalmente scelta? Dalla ricerca emerge che le donne mostrano preferenza per le grappe aromatizzate con una percentuale del 47% ed aromatiche (da uve aromatiche) con una percentuale del 43%. Segue la grappa in barrique ed invecchiata in generale.

I numeri mostrano quindi la preferenza del pubblico femminile nel gustare grappe ricche di note organolettiche seducenti, meno secche e austere ma più amabili e rotonde.



Una ricerca quindi molto interessante, che forse non scopre niente di particolarmente ignoto ma che conferma quanto sia importante il bere di qualità e consapevole.

Allontanarsi dagli schemi del passato puntando sempre più verso l’eccellenza ha fatto sì che anche il pubblico femminile si stia sempre più avvicinando con piacere al mondo spirits.


Non a caso, sulla base anche di questi dati, la Bonollo Umberto lavora da tempo sulla caratterizzazione della grappa cercando sempre più di avvicinare il distillato al palato femminile in forma più elegante e delicata.

Emerge sempre da un loro sondaggio che la Grappa OF Amarone Barrique, probabilmente il prodotto più noto della collezione OF, sia per i motivi di cui sopra, una delle più amate dalle donne grazie al suo bouquet ampio ed elegante.


Torna in alto


fonte: Distillerie Bonollo Umberto

riproduzione riservata ©


condividi l'articolo su:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *