kah: vita e morte verso cina e russia


Il brand KAH Tequila si lancia verso Cina, Russia e Canada. Mercati che iniziano ad aprirsi anche per il mondo spirits internazionale. Per adesso però ci vogliono le “spalle larghe”.


Sapete che la parola “kah” si traduce in “vita” nell’antica lingua Maya? E sapete che esiste un tequila di nome “Kah” la cui bottiglia e il cui spirito riflettono il “giorno dei morti“? Se l’avete vista almeno una volta… non può esservi passata inosservata


[si legge (più o meno) in: 3 minuti]


Colpisce all’occhio il risultato del concept per cui la storia di un luogo si tramuta in bottiglia che: “o estremamente ci attrae o ci repelle a vita” ma i premi ottenuti in alcuni contest internazionali parlano chiaramente di una buona qualità del prodotto.


Alle spalle c’è un importante marchio internazionale come Amber Beverage Group (sede in Lussemburgo e produzione in Russia, Lettonia, Estonia, Messico) ma non si vincono mai a caso premi al The Tequila Masters, al Beverage Testing Institute, all’ Ultimate Spirits Challenge e al San Francisco World Spirits Competition.


foto: CamiloCote

Con oltre 2000 dipendenti in quasi 20 aziende, Amber Beverage Group è innanzitutto un’azienda globale in rapida crescita e proprietaria di brand come: Moskovskaya® Vodka, Riga Black Balsam®, Rooster Rojo® tequila, Cross Keys Gin®, Cosmopolitan Diva® e, appunto, KAH® Tequila,


Il marchio KAH® Tequila (versione blanco, reposado anejo) ha avuto davvero ottimi riscontri. Risultati certamente ottenuti molto più all’estero che in Italia dove, fra l’altro, il mondo dei distillati ha le sue “regole non scritte” e il tequila non è certamente lo spirit più in voga.



Il consenso ha spinto adesso Amber Beverage a pianificare un’espansione globale su larga scala nel 2021 a partire da Cina, Russia e duty-free canadesi (e questo, per capire le tendenze, ci interessa molto).


Se non l’aveste ancora incrociata, vi facciamo vedere il look pazzesco di KAH (attenzione, ogni bottiglia è diversa dall’altra) e riportiamo le parole del Direttore globale (così come diffuso dal comunicato) per farvi capire i numeri di tali investimenti e quanto sia importante per noi italiani conservare le peculiarità e i processi artigianali che contraddistinguono le nostre medio-piccole distillerie.


courtesy: Amber Beverage Group

Evija Sparāne, direttore generale del marchio KAH Tequila, ha dichiarato: «KAH ha tutti i prerequisiti per avere successo in Cina: la sua origine autentica e la storia del marchio, oltre ad essere un prodotto apprezzato a livello globale, sono elementi che i clienti cinesi considerano molto.

Tuttavia, avere un grande marchio non è sufficiente. Ciò che è altrettanto importante è trovare il giusto partner di distribuzione che condivida la stessa visione, passione e livello di ambizioni».


foto: PublicDomainPictures

Nel 2020, le spedizioni in Russia sono cresciute in modo significativo rispetto al 2019 grazie al partner locale di KAH Altair e il marchio sta anche espandendo la sua distribuzione all’interno di duty free esistenti, come Cavo Luigi, Overseas, B&S Paul Global, African & Eastern.

Secondo Amber Beverage Group, nuovi mercati per il lancio di KAH Tequila saranno poi Turchia, Cipro, Dubai, Spagna e l’India.




Torna in alto


fonte: Amber Beverage Group

spiritoitaliano.net © 2020



condividi l'articolo su:

a cura della redazione di spiritoitaliano.net