giulio ferrari by teo kaykay


Signorvino mette in vendita online 30 bottiglie Giulio Ferrari decorate a mano dallo “street artist” Teo KayKay


Non c’è dubbio: l’idea di Teo KayKay fu geniale e le sue bottiglie decorate sono splendidi pezzi da collezione sia nell’immagine e che nella sostanza. Lo Street artist italiano ha reso ancora più pregiati dei prodotti “super” come gli Champagne delle maisons più esclusive.


[si legge (più o meno) in: 3 minuti]


Champagne decorati Teo KayKay TM

Teo KayKay ha deciso anche di omaggiare l’altissima qualità dello spumante italiano e ha scelto adesso uno fra i più rappresentativi (se non il più rappresentativo): Giulio Ferrari Riserva del Fondatore.

Geniale Teo KayKay ma geniale anche Signorvino che dal 13 novembre metterà in vendita sul suo canale online 30 bottiglie Giulio Ferrari decorate dall’artista.



Un messaggio di vicinanza e di incoraggiamento che, come comunicato, Signorvino vuole inviare a tutti i clienti che ormai da quasi dieci anni si affidano agli store, considerandoli punti di riferimento in città in grado di proporre il meglio della produzione enogastronomica italiana.

L’italianità – per Signorvino – deve essere un valore che oggi più che mai è in grado di farci sentire uniti e, speriamo ancora, orgogliosi. Un’etichetta per le feste, una bottiglia destinata ad essere un regalo di Natale speciale, unico e dal forte spirito patriottico.



Federico Veronesi, General Manager Signorvino ha espresso l’idea aziendale: “Siamo tutti preoccupati per la situazione che stiamo vivendo, sia a livello sanitario ma anche economico. Abbiamo voluto mettere in relazione un esempio di arte moderna ed italiana, Teo KayKay con un’azienda simbolo della produzione vinicola del belpaese.

Un connubio fra arte e vino che abbiamo voluto dedicare al nostro tricolore per un progetto che speriamo possa essere un messaggio positivo al nostro paese che non può arrendersi e che deve credere nella ripresa. Soprattutto le grandi aziende che devono essere mosse da un grande senso di responsabilità. Signorvino in questi mesi ha continuato ad investire, abbiamo due prossime aperture a breve su Milano e quindi numerose assunzioni imminenti: facciamo il possibile per dare il nostro contributo non soltanto in senso aziendale ma verso la collettività.”


In un anno che si conferma drammatico, soprattutto per il settore della ristorazione, Signorvino ha voluto reagire con positività incrementando le proposte online e il delivery.

Dopo l’apertura del nuovo punto vendita di Parma lo scorso luglio, l’enocatena 100% italiana conferma adesso anche la prossima apertura del terzo negozio a Milano, zona Navigli, entro fine anno. Una fiducia che sembra segnare alcuni, se pur minimi, segnali positivi. Il canale online ha infatti registrato una crescita mensile praticamente costante di un +30% dall’apertura di giugno 2020 ad oggi. Anche le attività social, sembrano indirizzare sempre di più le scelte del consumatore, che si trova ad acquistare le bottiglie consigliate durante momenti di formazione e degustazione svolti in diretta sui principali canali.



Signorvino, catena di negozi di vino specializzati, nata nel 2012 che fa capo al Gruppo Calzedonia (2,3 miliardi di fatturato e 32 mila dipendenti), ha chiuso il 2019 con un giro d’affari complessivo – fra ristorazione e vino – di circa 35 milioni di euro con una crescita del 10% circa rispetto all’anno precedente.


Gli store Signorvino oggi sono 17 e per il 2020 l’insegna mira a raggiungere i 25 locali.


foto: Teo KayKay website
riproduzione riservata ©


condividi l'articolo su:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *