fosche previsioni


Secondo l’indagine Tradelab per Federvini, sarà un 2021 in forte calo di vendite per il vino e gli spiriti. Si può arrivare al -40%.


Noi, in massima franchezza, non vediamo ancora così nero il prossimo futuro ma è innegabile che stiamo attraversando una fase di malessere, di incertezza e, evidentemente di fosche previsioni.


[si legge (più o meno) in: 1 minuto]


Federvini, sempre attenta al settore wine & spirits, ha pubblicato alcuni dati forniti dalla nota azienda di analisi TradeLab che ci lasciano inquietati e perplessi.


foto: anncapictures


Dopo l’approvazione del DL n. 52 del 22/04/2021, sapete benissimo che saranno parzialmente allentate alcune restrizioni nelle cosiddette “zone gialle” con il passare dei giorni.

Misure dibattute, contestate e che stanno generando polemiche dagli strascichi difficili da estinguere.


Tradelab ha provato a interpretare il futuro prevedendo il massimo rispetto dell’attuazione delle misure così come sono state previste.



Un’analisi fatta tenendo in considerazione il numero di locali con posti all’esterno, la diversa capacità produttiva interna verso esterna e una stima dei giorni di maltempo. 


In generale, secondo TradeLab, per questi mesi le previsioni rimangono molto severe mentre per il secondo semestre:

  • nei mesi estivi (luglio-settembre) si prevede un buon risultato, allineato o superiore a quello dello scorso anno e si prevede un progressivo ritorno dei turisti stranieri. 
  • nell’ultimo trimestre dell’anno viene previsto un miglioramento per il settore spirits ipotizzando l’assenza di restrizioni al consumo anche serale (visto il buon andamento della campagna vaccinale) pur restando ancora il divieto di apertura per le discoteche.

fonte: Federvini

Comunque sia, per l’indagine Tradelab, nel 2021 l’impatto sarà complessivamente pari al -37% per le vendite di vino e pari al -41% per le vendite nell’universo spirits.


foto: PixelAnarchy

Non pensiamo, per il momento, ci sia altro da aggiungere…




Torna in alto


fonte: Federvini

spiritoitaliano.net © 2020-2021



condividi l'articolo su:

a cura della redazione di spiritoitaliano.net