con l’ambasciatore: paltrineri


Il Lambrusco di Cantina Paltrinieri


Delle mie varie esperienze vissute serbo gelosamente alcuni luoghi definibili “del cuore” per tante ragioni. Vincere nel 2018 il titolo di “Miglior sommelier del Lambrusco” ha ulteriormente aumentato la mia voglia di scoprire quei territori emiliani che custodiscono antiche tradizioni e alta qualità eno-gastronomica.

Aziende rinomate, realtà meno note o ancora produttori dagli stili e filosofie alternative alla massa. Quello del Lambrusco è un mondo che ti conquista, esserne diventato ambasciatore è stata una grande soddisfazione!


Proseguiamo il nostro viaggio, passato la volta scorsa da Vittorio Graziano, entrando nei luoghi di Cantina Paltrinieri, cantina di Sorbara che rimane scolpita nella mente per i suoi prodotti ben fatti e secondo un metodo produttivo che li contraddistingue e trasmette in bottiglia il loro carattere più sincero.

Un doppio video con doppia degustazione (Radice e Lariserva) approfondimento sul Lambrusco e sui prodotti con Alberto Paltrinieri.


parte 1 – Radice

parte 2 – Lariserva

Con l’ambasciatore: con gli occhi ma idealmente per mano con me e, oggi, la filosofia di Cantina Paltrinieri.


Buon approfondimento, buon divertimento e fateci sapere cosa ne pensate!


riproduzione riservata ©


condividi l'articolo su:

Davide D’Alterio è classe 1988 e fin da adolescente insegue il sogno dell’alta ristorazione. A 22 anni diventa sommelier e intraprende un percorso di studi che lo portano nel 2017 a diventare Miglior sommelier di Toscana, nel 2019 Ambasciatore italiano del Lambrusco e nel 2020 Ambasciatore italiano del Sangiovese. Impegno, sorriso e professionalità sono le prerogative che lo accompagnano nelle sue esperienze all’interno del mondo della ristorazione di alto livello. Oggi è sommelier in un noto ristorante gourmet 3 stelle Michelin con una tra le più maestose cantine del mondo e dove, ogni giorno, riscopre la bellezza di condividere i suoi sogni e trasmettere la sua passione per il vino.