chianti classico connection 2021


Arriva Chianti Classico CoNNection 2021, l’alternativa alla tradizionale Collection del Gallo nero toscano. Parteciperanno 6 città nel mondo.


Apriamo con una delle tiritere più ascoltate in questi ultimi mesi: “Apri e chiudi, ri-apri e ri-chiudi, si può… no, non si può… o forse, volendo, anche… nì!”.


[si legge (più o meno) in: 3 minuti]


Che tocca fare…

Se ci sono delle prerogative che tutti riconoscono al Consorzio Chianti Classico, ecco… quelle sono il dinamismo, la capacità comunicativa e l’organizzazione capillare.


Ancora a inizio anno in Toscana si sperava di poter riproporre in questo maggio 2021 la settimana delle “anteprime” di febbraio per cui, a fine 2020, era già certo lo slittamento.



Dopo le ultime decisioni del Governo e una situazione che ancora non consente un pieno ritorno alle vecchie abitudini, arriva l’idea del Consorzio che cerca di trovare una strada di mezzo, una strada che possa comunque accontentare soci e operatori.


La tradizionale Chianti Classico Collection diventa quest’anno Connection e, con un nuovo nome e una nuova formula, presenterà le ultime annate del “Gallo nero” agli addetti ai lavori.


foto d’archivio CCC – courtesy: Consorzio Chianti Classico

La manifestazione si terrà in presenza dal 20 al 24 maggio, per la prima volta in 6 diverse città del mondo: Chicago, New York, Londra, Monaco, Tokyo e Firenze.



Con posti, ovviamente, limitati e nel pieno rispetto delle norme di sicurezza, ci sarà quindi la possibilità di degustare con il servizio dei sommelier. I produttori potranno essere incontrati “via web” in una piazza virtuale con la consultazione di un catalogo online.


courtesy: Consorzio Chianti Classico

Per Firenze, ecco le aziende partecipanti con, complessivamente, 450 etichette.




Torna in alto


fonte e foto: Ufficio stampa Consorzio vino Chianti Classico

spiritoitaliano.net © 2020-2021



condividi l'articolo su:

a cura della redazione di spiritoitaliano.net