barolo e barbaresco a los angeles


Barolo e Barbaresco World Opening 2022 questa settimana a Los Angeles… Langhe goes to Hollywood


I Consorzi di tutela delle più note Denominazioni italiane non si fermano alle manifestazioni nazionali.


[si legge (più o meno) in: 4 minuti]


Da anni i mercati internazionali sono curati con grande attenzione, soprattutto quello statunitense che mostra sempre un grandissimo interesse per il vino italiano.


Indipendentemente da quanto accaduto dal 2020, è normale che gli eventi in presenza offrano opportunità ben più attraenti per i buyers e gli appassionati.


foto: SeppH

Al grido di “Langhe goes to Hollywood”, ecco che il Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani presenterà in questa settimana a Los Angeles la seconda edizione dell’evento annuale Barolo & Barbaresco World Opening.


foto: Massimo Candela

Saranno le sale dell’InterContinental Hotel a ospitare, il 28 e il 29 aprile, l’evento che metterà in mostra i Barolo 2018 e i Barbaresco 2019.


I due vini più iconici del Piemonte saranno accompagnati in questa esperienza da altre due eccellenze alimentari italiane: Fontina DOP e Riso di Baraggia DOP


foto: Christian Drei Kubik

BBWO 2022 inizierà con un’anteprima per la stampa proveniente sia dall’Europa che dagli Stati Uniti. La degustazione sarà seguita da un’esclusiva Gala Dinner a Hollywood, presso i Paramount Pictures Studio, dove si celebrerà la cultura enogastronomica piemontese.


Il 29 Aprile, presso l’InterContinental Hotel di Los Angeles, è previsto un Grand Tasting, diurno e serale, nel quale quasi 200 produttori presenteranno le nuove annate di Barolo e Barbaresco al trade, alla stampa e ai consumatori.



Negli Stati Uniti, da sempre un luogo dove si ama il vino italiano, i 100% nebbiolo più esclusivi d’Italia sono ben conosciuti e molto attesi in questo appuntamento di rilancio in presenza.


Il Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani riunisce globalmente oltre 500 produttori che mettono in bottiglia un vino che sa, nel complesso, esprimersi con tutte le sfumature dei microclimi regionali.


foto: Walter Frehner

L’area delle Langhe, situata nel sud del Piemonte tra le Alpi e gli Appennini, è stata riconosciuta Patrimonio UNESCO grazie alla sua storia culturale e al suo unico paesaggio collinare.


I microclimi distintivi della regione e i tipi di suolo unici si riconoscono nel bicchiere, rendendo le Langhe la patria di alcuni dei vini più apprezzati nel mondo.


foto: Giancarlo Cravero

Per confermare la qualità il Consorzio mantiene rigorose linee guida di coltivazione come il regolamento resa/ettaro stabilito nel 2011.


In aggiunta alle denominazioni Barolo DOCG e Barbaresco DOCG, i produttori possono usare in etichetta il termine MGA (Menzioni Geografiche Aggiuntive) per indicare le specifiche aree di provenienza.


Proprio per questo motivo, il Grand Tasting di venerdì prossimo a Los Angeles avrà un’area dedicata alle MGA.


foto: David Mark

Barolo & Barbaresco World Opening fa parte della campagna europea “Top Tales: A piece of Europe on your table“, una sinergia nata per aumentare la notorietà in USA e Cina di Barolo e Barbaresco assieme alla Fontina DOP della Valle d’Aosta e il Riso di Baraggia Biellese e Vercellese DOP.


foto: Moshe Harosh

Si giocherà molto in questi due giorni ad abbinare i vini a risotti e formaggio con il supporto culturale di seminari informativi per la stampa e gli specialisti del settore.



torna in alto



fonte: Ufficio Stampa AB comunicazione

spiritoitaliano.net © 2020-2022



condividi l'articolo su:

a cura della redazione di spiritoitaliano.net